Deducibilità e detraibilità dei veicoli M1 e N1

Vuoi saperne di più su fiscalità, deducibilità e detraibilità delle vetture omologate M1 e N1? Qui trovi tutto quello che cerchi e anche alcuni esempi!

27 aprile 2022

Deducibilita E Detraibilita Dei Veicoli M1 E N1

INDICE DEI CONTENUTI DELLA PAGINA

Clicca sui paragrafi per passare subito alla sezione di tuo interesse!

 

Questo breve articolo è dedicato agli aspetti fondamentali della fiscalità delle vetture.

Ci concentreremo sulle principali differenze tra i veicoli omologati M1, quindi come vetture, e N1, ossia autocarri.

Iniziamo dalle basi. Nel prossimo paragrafo definiremo cosa indicano le due sigle.

 

Definizione veicoli M1 e N1.

Per definizione, le autovetture M1 sono dei veicoli destinati al trasporto di 9 persone compreso il conducente. Non sono essenziali all’attività di impresa e, per questo, sono considerate beni strumentali.

Viceversa, gli autocarri N1 sono veicoli per il trasporto di merci e persone essenziali all’attività di impresa e per questo definiti come esclusivamente strumentali.

 

Aspetti fiscali dei veicoli M1 e N1.

Per i motivi cui abbiamo accennato nel paragrafo precedente, l’omologazione autocarro N1 permette la deduzione del 100% dei costi e la detrazione del 100% dell’IVA.

Più nel dettaglio, ciò consente di dedurre i costi di utilizzo dall’imponibile fiscale nelle percentuali previste.

Rientrano in questa categoria varie voci quali: i canoni di leasing o di noleggio, i tagliandi di manutenzione e le spese per il carburante.

L’IVA sui costi è detratta dall’ammontare a debito. Vediamo alcuni casi che ci servono a chiarire le differenze, in materia di deducibilità e detraibilità, tra le omologazioni M1 e N1.

 

Deducibilità dei veicoli M1 e N1.

La deducibilità dei costi delle vetture immatricolate M1 varia in funzione del soggetto acquirente.

Le imprese che acquistano, in proprietà o in leasing, una vettura beneficiano di una deducibilità del 20% fino a un massimo di € 18.076.

Gli agenti di commercio possono dedurre fino all’80% dei costi rimanendo entro il tetto massimo dei € 25.823.

È ancora diverso il caso del noleggio a lungo termine. Le società che scelgono questa formula hanno una deducibilità dei costi di noleggio puro del 20% purché non superiore a € 3.615 all’anno.

La stessa percentuale vale per i servizi che non sono soggetti a nessuna limitazione.

Sempre riguardo al noleggio, il quadro cambia anche per gli agenti di commercio. Costoro, possono dedurre fino all’80% dei costi di puro noleggio rimanendo entro la soglia di € 5.164 all'anno e l’80% dei costi dei servizi, per i quali non è prevista nessuna restrizione.

I veicoli omologati N1 beneficiano del 100% di deducibilità su tutte le voci di spesa.

 

Detraibilità dei veicoli M1 e N1.

Con uno schema analogo a quello esposto al punto precedente, anche la detraibilità dell’IVA per i veicoli immatricolati M1 cambia in base alla tipologia di acquirente.

Le imprese, gli artisti professionisti e coloro che ricevono fringe benefit aziendali hanno la possibilità di detrarre fino al 40% dell’IVA.

Per agenti di commercio e promotori finanziari e assicurativi la percentuale di detraibilità oscilla tra il 40% e il 100%, in relazione alla destinazione di utilizzo del mezzo.

La destinazione di un veicolo per uso pubblico e l’omologazione come autocarro N1 consentono la piena detraibilità.

Pertanto, dal punto di vista della compensazione IVA le vetture classificate N1 risulteranno più vantaggiose dei veicoli M1.

Illustriamo meglio il concetto attraverso l’esempio trattato al punto successivo. 

 

Deducibilità e detraibilità. Esempi.

Supponiamo l’acquisto mediante leasing da parte di un’impresa di una Ford Focus 1.0 Ecoboost-Hybrid da 125 cavalli.

Ipotizziamo che il prezzo di acquisto del veicolo sia di € 20.000 a cui deve essere aggiunto il 22% di IVA, quindi € 4.400.

Nel caso il veicolo sia omologato come M1, la deducibilità dei costi è di € 3.615. Il valore è il 20% di € 18.076.

La detrazione IVA è pari a € 1.760, il 40% di € 4.400.

Se invece la stessa vettura fosse immatricolata come autocarro, l’impresa beneficerebbe del 100% di deducibilità dal punto di vista dei costi e della piena detraibilità dell’IVA.

In altre parole, sarebbero deducibili i € 20.000 del prezzo di acquisto dell’auto e detraibile l’intero ammontare dell’IVA, ossia € 4.400.

 

Vantaggi dell’omologazione N1.

Come abbiamo avuto modo di vedere, il maggior vantaggio dell’omologazione N1 è costituito dal risparmio sulle imposte.

 

Veicoli Ford omologabili N1.

Concludiamo questa breve trattazione con una lista di tutti i veicoli Ford immatricolabili autocarro N1.

  • Fiesta.
  • Puma.
  • Focus.
  • Kuga.
  • S-Max.
  • Tourneo Connect.
  • Tourneo Custom.
  • Transit Courier.

 

Tramite il kit di trasformazione autocarro possono essere inoltre convertite in N1 le vetture usate riportate sotto.

  • C-Max.
  • Kuga.
  • Edge.

 

Hai bisogno di altre informazioni in materia di fiscalità o, più in particolare, sugli autocarri immatricolati N1?

Allora inviaci una richiesta. Puoi farlo tramite il modulo di contatto che trovi su questa pagina, via chat o WhatsApp.


Condividi

Richiedi informazioni

INFORMATIVA AI SENSI DEL REGOLAMENTO UE N. 2016/679 "GDPR"
I dati personali acquisiti saranno utilizzati esclusivamente per rispondere alla richiesta formulata. Gli Interessati possono esercitare i diritti di cui agli artt. 15 - 23 del GDPR scrivendo all'indirizzo autosas@pec.autosas.it. Informativa completa.

Letta e compresa l’Informativa Privacy, acconsento al trattamento dei miei dati personali da parte di Autosas SpA per finalità di marketing come indicato dall’Informativa Privacy, con modalità elettroniche e/o cartacee, e, in particolare, a mezzo posta ordinaria o email, telefono (es. chiamate automatizzate, SMS, sistemi di messaggistica istantanea), e qualsiasi altro canale informatico (es. siti web, mobile app).


Scrivici su Whatsapp