IBCPC Dragon Boat Festival. Ford Autosas c’è!

03 giugno 2021

Ford Autosas Dragon Boat
Grande affluenza alla rassegna promossa da Firenze in Rosa Onlus che ha portato le Dragon Boat a Firenze. Il team Autosas si è aggiudicato la vittoria!!
Forse non tutti sanno che da quattro anni c’è una manifestazione nuova all’ombra della Cupola del Brunelleschi. O meglio, visto il carattere di questa rassegna, forse dovremo dire all’ombra dei Lungarni. 
 
Si tratta di un evento sportivo non competitivo che, come solo nei migliori sodalizi avviene, unisce sport a sensibilizzazione e prevenzione. E lo fa nei confronti di una malattia, il tumore al seno, che nonostante gli enormi passi avanti compiuti dalla medicina oncologica, continua, purtroppo, a essere causa di decessi di donne ma anche di uomini. 
 
L’IBCPC Dragon Boat Festival, questo il nome ufficiale della rassegna tenutasi lo scorso 23 Giugno, è promosso da International Breast Cancer Paddler’s Commission. L’iniziativa, scaturita da un’idea di Don McKenzie (medico canadese) rappresenta da vent’anni una delle possibili pratiche riabilitative per coloro che si sono sottoposti a interventi per la cura di tale malattia.
 
L’edizione 2018 ha visto la partecipazione di un totale di 129 equipaggi - inclusa quella di Ford Autosas che si è aggiudicata la vittoria - per lo più composti da donne di età compresa tra i 20 e gli 80 anni, provenienti da 17 paesi e in rappresentanza di ogni continente. 

La gara a carattere non competitivo è stata organizzata da Firenze in Rosa Onlus e ha visto una grande affluenza di pubblico su ambedue le rive del fiume Arno. Merito sia del carattere sociale della manifestazione ma anche del tipo di imbarcazione usata;  la Dragon Boat appunto, il cui profilo insolito, esotico e poco familiare suscita curiosità e interesse all’occhio dei fiorentini. 
 
Pur richiamando atmosfere orientali, la Dragon Boat è una disciplina sportiva ormai diffusa ovunque. Le competizioni si svolgono su particolari tipi di natanti che misurano si lunghezza 12.66 m. e in larghezza 1.06 m. 
 
Prua e poppa delle imbarcazioni sono abbellite con la testa e la coda di un  drago. Una dragon boat è spinta da un totale di 20 rematori disposti su due file da 10 su ambo i lati del natante. Dell’equipaggio fanno parte anche il timoniere e il tamburino. 
 
 
Mentre al primo, che occupa la postazione a poppa, spetta il compito di tenere l’opportuna direzione della barca, il secondo si occupa di scandire il ritmo della remata degli atleti. 

Perché solo l’unione, o meglio solo la perfetta sincronia di tutti gli atleti, fa la forza. Ed è in grado di produrre risultati importanti.

Condividi

Richiedi informazioni

Autosas S.p.a. tratterà i tuoi dati personali riportati di seguito per dar corso alla tua richiesta. Per maggiori informazioni sul trattamento dei tuoi dati e sui tuoi diritti consulta l' Informativa Privacy.

Letta l’Informativa Privacy, acconsento al trattamento dei miei dati personali da parte di Autosas Auto S.p.A. per le finalità di marketing di cui al punto c) dell’informativa, con modalità cartacee, automatizzate o elettroniche e, in particolare, a mezzo posta ordinaria o email, telefono (es. chiamate automatizzate, SMS, MMS), fax e qualsiasi altro canale informatico (es. siti web, mobile app).