Ranger Raptor. Pick-Up e Performance Car insieme.

23/10/2018

Ranger Raptor. Pick-Up e Performance Car insieme.

Ranger Raptor è l'ultimo nato del reparto Ford Performance. È un Pick-Up e, allo stesso tempo, un veicolo ad alte prestazioni. Il suo arrivo? Estate 2019.

Chi crede che i Pick-Up siano soltanto mezzi da lavoro e, come tali, non possano regalare adrenalinadivertimento ed emozioni alla guida dovrà un po’ ricredersi. 

Ford, difatti, in occasione di Gamescon di Colonia - uno degli appuntamenti legati al mondo del gaming più importanti e famosi a livello mondiale - ha svelato al mondo una delle sue ultime creature. 

Si chiama Ford Ranger Raptor e sbarcherà in Europa a partire dall’estete del 2019.
ranger-raptor-ford-pick-up-firenze-autosas.jpg
Di cosa si tratta? Beh, usando il linguaggio matematico si poterebbe affermare che Ford Ranger Raptor sta a Ford Ranger come F-150 sta a F-150 Raptor

Il veicolo è l’ennesima, riuscitissima, creazione del reparto Ford Performance
Lo stesso, per intendersi, che si occupa della progettazione e della realizzazione di vetture quali la mitica Ford GT, la Focus RS o la Fiesta ST

In questo caso il team composto da tecnici, progettisti, ingegneri e designer del comparto sportivo dell’Ovale Blu ha convogliato tutti gli sforzi sulla trasformazione del Pick-Up Ranger in un autentico mostro a quattro ruote che sulle superfici non asfaltate non teme alcun confronto.

La divisione Ford Performance non è nuova a operazione di questo genere

raptor-ranger-autosas-ford-pick-up-prato.jpg

Abbiamo accennato sopra all’F-150 Raptor, disponibile già da qualche tempo negli States
Il veicolo altro non rappresenta se non la versione più “grintosa” del più “tranquillo” F-150 di cui appunto Ford Ranger costituisce il parente europeo più prossimo.

Pur essendo entrambi disponibili nella versione Raptor, F-150 e Ranger, per via del mercato a cui sono rivolti, sono contraddistinti da un’unica grande differenza

Il primo, se scelto nella veste performance, è mosso da un V6 benzina. Il secondo sarà spinto invece da un 4 cilindri biturbo da 2.2 litri alimentato a gasolio

Il tocco della divisione Ford Performance è tutto nelle caratteristiche del propulsore, forte di 213 cavalli e di una coppia 500 nm. 

Ma non finisce qui. Perché se la potenza è sì importante lo sono anche, assetto, tenuta di strada e comportamento in frenata. A maggior ragione per un mezzo cassonato da lavoro pensato, principalmente per un uso offroad.
raptor-ranger-ford-autosas-pick-up.jpg

Il propulsore, per massimizzare il piacere di guida, è abbinato a una trasmissione automatica a 10 rapporti
Le leve del cambio, come nella migliore tradizione sportiva, sono realizzate in magnesio e sono posizionate sul lato destro e sinistro del volante per scendere e salire agevolmente di marcia. 

A tutto ciò è abbinata una trazione integrale arricchita da un selettore di modalità di guida per affrontare pressoché qualsiasi terreno. 

Il dispositivo si chiama Terrain Managment System ed è una delle chicche che ci attende sul nuovo Pick-Up dell’Ovale Blu. Mediante essa, il guidatore potrà impostare l’erogazione del motore, la risposta di cambio e di trazione in sei differenti settaggi. 

Oltre alle modalità Normal e Sport sono disponibili i programmi “Grass-Gravel-Snow”, “Mud-Sand”, Rock e Baja.
cerchio-ranger-raptor-autosas-ford.jpg
Ford Ranger Raptor, dal punto di vista delle sospensioni, monta ammortizzatori Fox con steli da 46,6 mm. con supporti rinforzati e bracci di controllo realizzati in alluminio. 

Il fuoristrada poggia su pneumatici tassellati Goodrich da 285/70 appositamente progettati per questa versione e in grado di assicurare grip e sicurezza su tutti i fondi. 

I copertoni incastonano cerchi in lega da 17 pollici dal design specifico per questa versione e dischi da 332 ventilati sia sull’avantreno che sul retrotreno. 

Per proteggere le parti meccaniche da eventuali impatti con rocce o pietrisco il sottoscocca di Ranger Raptor è stato rinforzato con pannellature di acciaio dallo spessore di 2.3 mm.

E l’estetica? Oltre alla meccanica, come è noto, anche l’occhio vuole la sua parte
E Ranger Raptor stupisce persino da questo punto di vista. Anzi il look esteriore è la diretta estensione di ciò che non si vede e che celato sotto il prominente cofano del Pick-Up. L’aspetto rafforza insomma il carattere grintoso e deciso del mezzo. 

Uno dei tratti maggiormente distintivi dell’allestimento Raptor è costituito dalla griglia anteriore rifinita con il logo Ford che spicca in bella vista al centro di essa. 

Assieme alla calandra cambia anche il design di paraurti, di codolini laterali, dei gruppi ottici a LED, di parafanghi e degli archi passaruota. 
raptor-ranger-pick-up-ford-autosas.jpg

Questi ultimi sono stati totalmente ripensati per poter garantire la massima escursione possibile agli ammortizzatori in risposta alle sollecitazioni ricevute dal terreno. 

Trattandosi a tutti gli effetti di una Performance Car, Ranger Raptor sarà disponibile in un’unica colorazione per la carrozzeria. Ossia il “Ford Performance Blu”.

All’interno, il Pick-Up di Ford abbandona un po’ della sua natura rude e selvaggia per lasciare il posto a materiali, dotazioni e strumentazioni da berlina

Sedili, volante e buona parte dei rivestimenti interni sono rifiniti con impunture e inserti blu a contrasto
Nell’abitacolo è posizionato, al centro della plancia, un display da 8 pollici touch screen con sistema multimediale SYNC 3 in grado di dialogare con dispositivi mobili Apple e Android. 

I contenuti hi-tech non mancano come attesta la presenza di controllo di stabilità con Roll Mitigation Function, l’Hill Descent Control e il Load Adaptive Control

Perché anche i più duri, come è noto, nascondono in fondo un cuore tenero. O tecnologico, accogliente e confortevolecome nel caso, appunto, del Ford Ranger Raptor che verrà. 
 
 

Gallery

Gallery
Richiedi informazioni
1 Scegli la sede
2 Inserisci i tuoi dati
oppure
CHIAMA 055 431514
Contatta una delle nostre sedi
Ricerca auto nuove Info e preventivi Prenota tagliando