Perché scegliere un Crossover? Ecco 5 motivi. Più 1.

30/04/2018

Perché scegliere un Crossover? Ecco 5 motivi. Più 1.

Sono auto divertenti e adatte ad affrontare ogni sfida. Ma i crossover riscuotono successo anche per altre ragioni. Quali? Leggete sotto e lo scoprirete!

Con il vocabolo crossover, formato dall’unione dei termini inglesi “cross” e “over” che combinati insieme assumono il significato di “sovrapposizione” o “accavallamento”, si intendono veicoli “ibridi”, i quali mutuano caratteristiche derivate da due o più tipi di carrozzeria.

Secondo alcuni, fu la giapponese Lexus a inventare e a utilizzare per prima la voce crossover per indicare una vettura con tratti riconducibili contemporaneamente alle normali station wagon ai comuni fuoristrada. 
L’ultima decade ha visto un’esplosione del mercato degli Sport Utility Vehicle ma anche una crescita in termini di popolarità e apprezzamento dei Crossover. 

In ragione di ciò, quasi tutte le case automobilistiche si sono attrezzate a riguardo, inserendo uno o più veicoli afferenti a questa famiglia all’interno della propria offerta. 

Ford non fa eccezione. In questa scia si collocano i modelli della linea Active come la Fiesta recentemente uscita che sarà seguita, a breve, dalle versioni “da sterrato” di Ka e, successivamente della Nuova Focus
Ma perché i crossover riscuotono tanto successo? La risposta, per la verità, è semplice e piuttosto scontata. 
Primo, perché sono percepiti come l’ultimo, più nuovo e pertanto meritevole di interesse prodotto del mercato dell’automobile. In secondo luogo, perché i crossover sono auto in un certo senso “meticce” che adottano le migliori soluzioni delle vetture dalle quale derivano. 

Sono tanto spaziose quanto una station wagon; hanno quell’aria ricercata e la posizione di guida rialzata in stile Suv; una flessibilità che ha poco o niente da invidiare alle monovolume; finiture e dotazioni da berlina. 
Ma questi sono soltanto alcuni dei motivi per un crossover è una scelta più che azzeccata nella scelta di un’automobile. Vediamo gli altri di seguito.

1. I crossover garantiscono tenuta di strada e sicurezza.
 
Un crossover non teme sterrato, fondi disconnessi o bagnato. L’assetto rialzato consente di affrontare quasi tutte le tipologie di terreno senza causare danni strutturali alla vettura. 
Pur senza la salatissima trazione integrale che di solito caratterizza i Suv, un crossover riesce a cavarsela più che egregiamente su superfici rese sdrucciolevoli dalla presenza di acqua, neve o foglie. 
Merito di dotazioni quali il controllo di trazione con cui, di solito, i crossover in commercio sono equipaggiati. La sicurezza è quindi massimi livelli mentre il rischio di sbandare, o peggio di perdere il controllo per la poca aderenza del veicolo al terreno è pressoché nullo. 
 
2. I crossover hanno una posizione rialzata e migliore visibilità
 
Così come i Suv, di cui sono i parenti più prossimi, i crossover si contraddistinguono per un assetto rialzato. Ciò se da un lato garantisce la possibilità, come abbiamo visto, di affrontare senza paura strade non asfaltate, dall’altro conduce ad un altro vantaggio tutt’altro che secondario. 
Una posizione di guida rialzata rispetto alle vetture tradizionali. Posizione che si traduce in una maggiore e più ampia percezione della e sulla strada. 
Il che fornisce a chi guida la possibilità di individuare con un certo anticipo rischi e pericoli presenti sul tragitto. Per i passeggeri invece, una vettura sollevata da terra di qualche centimetro in più significa un comfort maggiore e di non avvertire ogni singola asperità sul terreno. 

3. Nei crossover lo spazio non manca. 
 
Uno degli elementi distintivi dei moderni crossover in circolazione è l’abitabilità degli interni; una caratteristica che tale tipologia di vetture ha ereditato in tutto e per tutto dalle “cugine” station wagon. 
Essendo vetture destinate all’outdoor, alle gite fuori porta, alle fughe improvvisate del weekend lo spazio la fa da protagonista. 
Sia dal punto di vista della comodità e del relax che assicura ai passeggeri ospitati a bordo, sia per quanto riguarda la capacità di carico del vano portabagagli. 

4. I crossover sono flessibili e pratici.
 
Coloro che pensano che i crossover siano auto indicate solo per la vita all’aria aperta o per affrontare terreni non asfaltati si sbaglia di grosso. Perché i crossover nascono innanzitutto per essere vetture adattabili ad ogni esigenza o stile di vita. 
Possiedono infatti un’infinità di soluzioni tali da non renderli inferiori alle monovolume presenti in circolazione. 
Pertanto si comportano alla grande nel traffico così come su strade urbane ed extraurbane; non sfigurano nei brevi tragitti casa-lavoro e sulle lunghe percorrenze. 
Si tratta insomma di vetture funzionali in grado di adattarsi perfettamente a qualsiasi occorrenza. Tanto per fare un esempio al volo, molti sono dotati di barre sul tetto. Una caratteristica non soltanto estetica e che torna particolarmente utile quando subentra la necessità di trasportare carichi extra

5. I crossover sono cool e di tendenza.
 
Al pari dei Suv, i crossover sono la novità assoluta del mercato di questi ultimi anni. E le novità come è risaputo, in genere, riscuotono un apprezzamento equanime e diffuso. La vicenda dei crossover non fa eccezione. 
Da qualche anno a questa parte crescono gli estimatori di questi autoveicoli e insieme ad essi la vendite di vetture di questo genere. 
Il trend è su scala globale e interessa da vicino anche in Italia, ove sempre più consumatori accordano la loro preferenza ai crossover, in quanto vetture dotate di svariati vantaggi. 
Tra cui il bagaglio di soluzioni tecniche, la comodità che si respira a bordo e, non ultimo, i prezzi non da capogiro sono senza dubbio le principali.
 
6. I crossover sono vetture per ogni età e adatte a tutti. 
 
Un’utilitaria è l’auto ideale per giovani coppie e single; berline, monovolume e station wagon sono adatte a famiglie più o meno numerose; i Suv a chi ha voglia di distinguersi alla guida di una vettura concepita per essere, per sua stessa natura, fuori dagli schemi. 
E un crossover a chi si presta? Semplice, a chiunque. A differenza degli altri segmenti un crossover è un’auto trasversale

Va bene per un neopatentato che necessita di un’auto con un determinato rapporto peso/potenza; per una coppia o una famiglia in cerca di una vettura che rompa gli schemi rappresentati dai veicoli tradizionali e per tutti coloro che hanno sempre desiderato guidare una quattroruote in grado di viaggiare sullo sterrato bene come sull’asfalto. 

E, soprattutto, di non fermarsi davanti a niente. 

Gallery

Gallery
Richiedi informazioni
1 Scegli la sede
2 Inserisci i tuoi dati
oppure
CHIAMA 055 431514
Contatta una delle nostre sedi
Ricerca auto nuove Info e preventivi Prenota tagliando