6 controlli (+1) da fare prima di mettersi in viaggio.

15/06/2018

6 controlli (+1) da fare prima di mettersi in viaggio.

Quali verifiche è meglio effettuare sulla propria automobile prima di partire per le vacanze e viaggiare serenamente? Noi ne abbiamo individuate 6. Più 1.

È giugno inoltrato e l’estate si avvicina a grandi passi. Per molti questo significa soltanto una cosa: scatta il countdown per vacanze. Se i più ritardatari dovranno ancora scegliere le destinazioni di villeggiatura e magari stabilire il piano ferie, i più organizzati avranno a questo punto le idee ben precise a proposito dei luoghi dove concedersi l’agognato break dopo un anno di lavoro.

Che si scelga il  mare, la montagna o di visitare una città d’arte - in Italia o in Europa - che si viaggi  in coppia oppure con la famiglia o con un gruppo di amici sono sempre di più le persone che propendono per l’automobile come mezzo per raggiungere le mete di relax.

La propria auto - piccola o grande che sia - innegabilmente offre quella flessibilità e quella comodità a cui gli  altri mezzi di trasporto (come treni e aerei ad esempio) nemmeno si avvicinano lontanamente. Si può partire quando più ci comoda, effettuare deviazioni impreviste e una serie soste a piacimento e nella massima libertà sul percorso e, specialmente se si hanno figli piccoli, è fuori di ogni dubbio la soluzione migliore per viaggiare.
Ma questo mezzo di trasporto, ha anche i suoi svantaggi. Oltre ai costi - i pedaggi delle strade ad alta percorrenza e del carburante su tutti - ci sono una serie di piccoli inconvenienti in cui si può incorrere dovuti a imprevisti o a un cattivo stato dei componenti della vettura.

Per limitare l’incidenza di questi problemi, e non trasformare un viaggio di piacere e di relax in una brutta avventura on the road è consigliabile, prima di partire, sottoporre il proprio veicolo ad una serie di controlli di modo da sincerarsi dell’affidabilità e delle condizioni del veicolo che si è scelto di adoperare per partire.
Ma quali controlli vanno effettuati per scongiurare ogni rischio ed evitare sorprese non certo piacevoli? Da questo punto di vista ci sono alcune considerazioni da fare. Qualora abbiate acquistato da poco l’auto, basterà un’ispezione, che potete effettuare voi stessi, alla pressione dei pneumatici e al livello dell’olio.

Nel caso opposto, e soprattutto se avete scarsa dimestichezza con le automobili o se la vostra macchina ha già qualche primavera alle spalle, vi consigliamo invece di affidarvi alla vostra officina di fiducia cosicché, tecnici specializzati e meccanici, possano effettuare un check più approfondito dello stato della vettura.

Per partire in tutta sicurezza vi diamo qualche dritta da seguire per far sì che la vostra cara auto non vi dia grattacapi proprio nel bel mezzo delle ferie.

1- Documenti.
 
Anche i documenti sono un aspetto chiave  e da non trascurare. Perché se le forze dell’ordine vi dovessero fermare con il fatidico “favorisca i documenti” per un controllo di routine e qualcosa non fosse in regola potrebbero essere dolori. E allora bye bye vacanza.

Non sottovalutare la validità della documentazione è quindi fondamentale. Prima di partire perciò controlla che tutto siano in regola: assicurazione, bollo e revisioni su tutti. Per la patente vale, ovviamente, lo stesso discorso.

2 - Liquidi (e non solo).
 
A volte ci si dimentica di quando siano importanti il liquido per la pulizia dei vetri  e con esso lo stato delle spazzole tergicristallo. Se i livelli dovessero essere bassi procedi con un rabbocco.
Insieme a ciò, è consigliabile prestare attenzione allo stato di lampadine e led e che nessuno di essi sia bruciato o non funzionante. Analogamente, raccomandiamo un controllo dell’altezza dei proiettori, specie in previsione di un viaggio con una macchina a pieno carico.
 
3 - Kit di sicurezza.
 
Sincerati che ci sia tutto l’occorrente in caso di emergenza. La tua vettura, ad esempio, è munita di ruotino di scorta? E tu possiedi tutto l’occorrente a bordo per sostituire una gomma? Sempre da questo punto di vista, raccomandiamo di prestare attenzione anche ad un altro aspetto.

Appura che in auto ci siano cric, gilet segnaletico e il triangolo. Perciò, in caso di necessità non dire che te ne sei scordato o, come direbbe Renato Zero, “che non l’avevi considerato”. Noi ti abbiamo avvisato. Portare con sé qualche attrezzo è sempre una buona idea. Idem per i cavi per far ripartire la batteria “con le cattive maniere”.

4 - Aria Condizionata.
 
Non fatevi condizionare dal condizionatore. Lo sapevi che temperature eccessive e picchi di calore all’interno dell’abitacolo hanno su chi guida lo stesso effetto dell’alcool, provocando a lungo andare spossatezza, cali di attenzione, poca lucidità e quella brutta sensazione di annebbiamento?

Questo è quanto messo in luce da studi recenti in materia. Va da sé che procedere con l’ispezione all’impianto di climatizzazione è un’operazione quanto mai auspicabile e necessaria prima di partire in viaggio.  Voi che dite?

5 - Pressione dei pneumatici.
 
L’abbiamo già velocemente accennato sopra e non vogliamo girarci troppo intorno. Siccome dalle gomme su cui poggia la vettura dipende l’aderenza dell’auto sulla strada (e anche i consumi) è bene monitorarne la pressione prima di partire.

Non dimenticate di fare lo stesso genere di controllo anche sulla ruota di scorta. Una raccomandazione: gonfiare le gomme eccessivamente è tanto pericoloso quanto viaggiare con le gomme sgonfie e può determinare una perdita di stabilità del veicolo. Perciò attenzione! Assieme al gonfiaggio e alla regolazione della pressione raccomandiamo anche di verificare le condizioni del battistrada.

6 - Olio.
 
Insieme ai quattro pneumatici è il sorvegliato speciale prima di mettersi in viaggio. Controllarne il livello e sostituirlo con del nuovo se necessario eviterà malfunzionamenti al motore garantendovi allo stesso tempo prestazioni e un’auto al massimo di affidabilità.

Quindi, non trascurate mai di controllare l’olio motore. Se volete dormire sonni tranquilli potete tenere nel bagagliaio una piccola tanica di olio di scorta e da usare all’occorrenza. Assicuratevi però che sia compatibile con la vostra vettura.

7 - Seggiolino.
 
Se viaggiate in famiglia e con bambini in tenera età non potete trascurare questo aspetto. Se siete alle prime esperienze, innanzitutto, munitevi di un seggiolino adeguato all’età dei vostri figli. Uno troppo grande o viceversa di dimensioni ristette potrebbe infatti lasciare troppa “libertà di manovra” ai più piccoli oppure risultare scomodo e angusto.

In secondo luogo, è bene controllare che sia ben assicurato ai sedili posteriori. Per far sì che vada tutto liscio come l’olio, e visto che ci siete, sottoponete a un test di gancio-scancio le cinture di sicurezza. Infine se lo ritenete opportuno, specie se dovete percorrere lunghi tragitti in auto, considerate l’acquisto di tendine parasole da apporre sui finestrini posteriori. Magari con fantasie adatte ai minori o, perché no, decorate con personaggi dei cartoni animati.

Richiedi informazioni
1 Scegli la sede
2 Inserisci i tuoi dati
oppure
CHIAMA 055 431514
Contatta una delle nostre sedi
Ricerca auto nuove Info e preventivi Prenota tagliando